Grado

Dinosauro Bruno ha ritrovato la testa,ora scheletro completo

Il dinosauro Bruno ha finalmente ritrovato la sua testa e lo scheletro è stato ricomposto. Il blocco di roccia che contiene il cranio del rettile vissuto circa 70 milioni di anni fa è stato infatti rimosso dalla zona del Villaggio del Pescatore di Duino-Aurisina (Trieste) e portato in laboratorio. Lo scheletro di Bruno, un adrosauroide, estratto nel 1999 e depositato al Museo Civico di Storia Naturale di Trieste, è stato ricomposto nel laboratorio della ditta Zoic, dove ora è stato portato anche il cranio per la ripulitura. L'operazione di rimozione, diretta dalla Sopraintendenza FVG, è stata condotta dall'archeologo Paola Ventura e dal geologo Antonio Klingendrath, che aveva eseguito lo scavo del Tethyshadros insularis, 'Antonio', sempre nello stesso posto. "Sul reperto estratto non è possibile fornire ancora informazioni precise - afferma Klingendrath - finché non sarà completata la lavorazione in laboratorio. E' possibile che il cranio possa riservare nuove sorprese per il mondo della scienza".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie