Scuola: c'è limite stranieri, 60 bimbi esclusi da materna

Fissano un tetto massimo, pari al 45%, per la presenza di stranieri in classe e a Monfalcone (Gorizia) si accende la polemica. A sottoscrivere una convenzione per contrastare il fenomeno delle "classi ghetto", vista l'alta percentuale di stranieri in città, sono stati nei giorni scorsi il Comune e due istituti comprensivi cittadini. Sulla base dell'accordo, però, una sessantina di bimbi a settembre rimarrebbe esclusa dalle scuole dell'infanzia. La Flc Cgil non ci sta e annuncia "un esposto in procura, al Garante dei Minori, all'ufficio per la tutela dei minori a livello nazionale". Il sindaco di Monfalcone, Annamaria Cisint, ha affermato di "essere convinta dell'utilità per i bambini di frequentare la scuola materna" e ha aggiunto: "Ho già offerto e continuerò a offrire tuttora la messa a disposizione di uno scuolabus per accompagnare i bimbi nelle scuole dei comuni limitrofi, dove ci sono le classi e i numeri per accoglierli. Mi sono rivolta a sindaci e dirigenti scolastici ma nessuno mi ha risposto".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Piccolo
  2. Il Gazzettino (venezia)
  3. Il Gazzettino (venezia)
  4. Il Piccolo
  5. Il Piccolo

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Grado

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...